Le stelle son desideri

E’ la notte di San Lorenzo. Tutto attorno a noi è perfettamente buio, ma il cielo fa le bizze riempendosi di nuvole. Tentiamo lo stesso.

Mi siedo su di una panchina, mentre tu posi la tua testolina sulle mie ginocchia.

«Mamma, ma come funziona? Posso chiedere quello che voglio?»

«Sì, Amore. Non è detto al 100% che poi si avveri sul serio, ma proviamoci.»

«Mamma, il desiderio deve essere un segreto…Ma a te posso dirlo, vero?»

Ti accarezzo la testa dolcemente. Aspettiamo chiacchierando di sogni e stelle per una buona mezz’ora. L’aria intorno a noi è rigida. Tutto tace, finché all’improvviso esclami:

«Mamma!! Ho visto una stella cadente!!»

Inizi a saltellare per la felicità.

Poi bisbigli: «Sai cosa ho chiesto? Uno…no, due muffin e un gioco! Che dici, domani me li porta la stella?»

Un attimo di silenzio, poi riprendi. La tua vocina solcata da un velo di delusione:

«Mamma, però era piccola.»

«Non preoccuparti, Amore. Le stelle più piccole sono le più potenti!»

Sorridi.

«Mamma, ma tu l’hai vista?»

«No, Amore.»

«Allora ti presto la mia, così puoi esprimere un desiderio anche tu.»

Semplicemente me.

7c99d3c222c8ddc13231be2a2eb9b38c

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...