Pensieri da desktop

Cercavo il testo di una canzone in rete e mi sono ritrovata in una caccia al tesoro all’interno del mio desktop.
Ci sono così tante cartelle che cercando senza bussola “Corsair” puoi finire risucchiato in un attimo dentro “Spartiti”, o inciampare in “Documenti” mentre tentavi disperatamente di raggiungere “Scuola” con un salto in lungo da record.

Tutte le strade, poi, in un modo o nell’altro conducono al labirinto “Immagini”, pieno di percorsi sotterranei con una data, un nome o una città di fronte a ciascuna fermata.
Inciampando un po’ qua e un po’ là, mi sono spinta in una galleria rimasta impolverata dal mio ultimo passaggio: “Stelle”.

Quelle che mi rifiuto di studiare perché sono belle così.
Quelle che inzuppo nel latte insieme al Nesquik per capire quale via prendere.
Quelle che conto cercando di dormire, perché non belano ma ridono.
Quelle che scoppiano in cielo popcorn caldo a San Lorenzo.
Quelle che catturano i desideri e soffiano in alto i sogni.
Quelle che cantano la notte e sussurrano all’alba.
Quelle che nascondo nell’anima ma nessun vestito può spegnere.
Quelle che continuano a splendere sempre, anche dietro le nuvole.
Quella che dorme serena accanto al mio violino perché ha finalmente trovato casa.

Le stelle sono esche dorate lanciate dagli angeli per ricordarci di aprire le ali.

shutterstock_529173490

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...