Storie di copertina

Ci sono storie che non vorremmo raccontare.
Sono i post-it che l’invidia e la falsità altrui ci attaccano sulle spalle. Vedono il mondo con i nostri occhi ricoprendolo beffardi di catrame prima che altri possano meravigliarsi di e con noi.
Sul calare della sera si nascondono sotto il cuscino per sgattaiolare fuori non appena il sonno ci depreda dei superpoteri duramente guadagnati in giornata.
Un gelido sussurro che approfitta dei nostri scambi d’opinioni col soffitto per rubarci furtivo la coperta, lasciando un cuore raffreddato in balia dei pensieri.

Ci sono storie che non possiamo raccontare.
Stringiamo forte al petto quel grosso libro col nostro nome sulla copertina. Sfogliamo foto e racconti, profumi e sapori, per non dimenticare la nostra grafia.
In attesa di quell’improvviso libeccio che ci mostri una nuova pagina bianca su cui poter scrivere solo e soltanto la Verità.
Dita ricoperte d’inchiostro, che scrivono pagine e pagine piene di colori e sfumature.
Così mi immagino la libertà.

Semplicemente me.

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...